Sabato, 25 Maggio 2019 CercaCerca  
15 Dicembre 2008 COLTIVIAMO LA CULTURA DELLA SICUREZZA - Villa Braida – Mogliano Veneto (Tv) - Cod. 185
Dall'esperienza in provincia di Treviso verso un progetto regionale degli Enti bilaterali agricoltura

185_sicurweb PRESENTAZIONE
Nonostante una tendenziale diminuzione, l’agricoltura rimane uno degli ambiti lavorativi a più alta incidenza di infortuni: per ogni 1.000 occupati in campagna si infortunano 97 lavoratori, rispetto i 79 dell’industria. La sicurezza sul lavoro in agricoltura presenta problematiche specifiche: la molteplicità dei lavori, dei luoghi  e dei tempi di lavoro, l’elevata età media degli addetti, l’inserimento di occupati di origine straniera, verso i quali va prestata ancor più attenzione a causa delle inevitabili difficoltà linguistiche.
Lavorare in sicurezza è non solo e non tanto un obbligo normativo, ma un dovere e un diritto per ogni lavoratore, sia esso dipendente o titolare d’azienda. E comporta soprattutto un cambio di mentalità per far sì che la cultura della sicurezza sia essenza della professionalità di ciascuno. Il seguire vecchi comportamenti stereotipati, la disattenzione verso anche il più piccolo dettaglio traccia il confine tra improvvisazione e professionalità, tra infortunio e lavoro sicuro. È su questi presupposti che l’Ente Bilaterale Agricoltura Trevigiana (EBAT), costituito dalle Organizzazioni degli imprenditori (Coldiretti, Confagricoltura e CIA) e delle Organizzazioni sindacali dei lavoratori (Fai Cisl, Flai Cgil, Uila Uil), ha voluto attivare un progetto di formazione, divulgazione e sensibilizzazione. Il progetto ha visto il supporto della Provincia di Treviso, già impegnata in iniziative locali per la sicurezza sul lavoro, il coinvolgimento della Direzione regionale INAIL e della Direzione Prevenzione della Regione Veneto per le proprie competenze in materia di sicurezza e prevenzione sul lavoro, e l’azione di Veneto Agricoltura, per la sua esperienza di formazione e divulgazione agricola.
Questo convegno, nel presentare l’esperienza trevigiana intende riproporla su scala regionale con il coinvolgimento delle Organizzazioni agricole imprenditoriali e dei lavoratori, attraverso gli Enti Bilaterali Agricoltura che si stanno costituendo in tutte le province del Veneto.
      Onofrio Rota
      (Presidente EBAT)

CODICE INIZIATIVA185 

PIEGHEVOLE: scarica il pieghevole

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:
ENTRO giovedì 11 dicembre 2008
.
Compila la scheda di preadesione posta sul retro del pieghevole stesso. Invia la preadesione via fax al n. 049/8293909 del Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica - Veneto Agricoltura, oppure invia la richiesta indicando gli estemi anagrafici all'indirizzo e-mail:
divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org 
Per le iscrizioni on-line compila il modulo

INFORMAZIONI:
Segreteria organizzativa di Veneto Agricoltura - Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica - via Roma 34 - 35020 Legnaro (PD).
Tel. 049/8293920  - Fax 049/8293909
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org 

 

SERVIZI OFFERTI DALLA CORTE BENEDETTINA s.r.l.
Ristorazione e Alloggio in camera singola con bagno (pernotto e colazione 42 €) Per informazioni/prenotazioni contattare la Corte Benedettina s.r.l.- www.cortebenedettina.it -  tel. 049/8830779 (ore 10.00 – 16.00 escluso sabato e domenica) -  fax 049/8837105 .

 

INDICAZIONI STRADALI:
In auto
Dall’autostrada A4 Milano-Venezia.
Dal casello Padova Est seguire le indicazioni per Piove di Sacco-Chioggia. Lungo la tangenziale proseguire fino alla uscita n°12 “via Piovese”. Al semaforo girare a sinistra oltrepassando Roncaglia e Ponte San Nicolò. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.
Dall’autostrada A13 Padova-Bologna. Dal casello Padova Zona Industriale A13 girare a sinistra, al primo semaforo a sinistra direzione Ponte S. Nicolò. Superata la chiesa di Ponte S. Nicolò girare a sinistra in direzione Piove di Sacco-Chioggia. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.

In autobus
Dal piazzale della stazione di Padova
partono ogni mezz’ora corse della autolinee SITA, linea 5 destinazione Sottomarina (attenzione non prendere la linea con destinazione Agripolis, che porta ad altra sede di Veneto Agricoltura). Info SITA: tel 049/8206811 www.sitabus.it