Sabato, 25 Maggio 2019 CercaCerca  
2 aprile 2009 Seconda giornata della Biodiversità I BOSCHI DI PIANURA - Corte Benedettina, Legnaro (Pd) - Cod. 86

86_Boschi_pianura

AGGIORNAMENTO  31.03.09

CAUSA RAGGIUNGIMENTO NUMERO MASSIMO DI PRESENZA IN SALA NON E' PIU' POSSIBILE ACCOGLIERE ULTERIORI PREADESIONI. L'ACCESSO IN SALA SARA' RISERVATO A QUANTI HANNO GIA' INVIATO LA SCHEDA DI PREADESIONE. LO STESSO DICASI PER LA VISITA DEL 3 APRILE.

RINGRAZIAMO PER IL GRANDE INTERESSE MANIFESTATO E CI SCUSIAMO CON QUANTI NON POTRANNO PRESENZIARE  ALL'INIZIATIVA

PRESENTAZIONE CONVEGNO 2 APRILE 2009
La pianura veneta è una delle più vaste aree europee dove il bosco è stato completamente distrutto. L’erosione del manto forestale originario, iniziata all’epoca della colonizzazione romana e proseguita con fasi alterne fino ai giorni nostri, ha condotto all’eliminazione quasi totale della foresta, che è sopravissuta in piccoli lembi spesso fortemente compromessi ed isolati in un territorio ormai
capillarmente antropizzato. Oggi sta maturando una moderna concezione del territorio che tende ad una maggiore compatibilità tra le attività produttive e la difesa dell’ambiente, grazie alla quale stanno progressivamente aumentando le iniziative di impianto di nuovi boschi di pianura. Suddiviso in tre sessioni tematiche, il convegno intende approfondire l’evoluzione delle foreste planiziali in Europa, in Italia e nel Veneto, analizzandone il passato, il presente e le prospettive future. Nella seconda sessione saranno presentate due esperienze legislative uniche in Italia a favore della loro ricostituzione ed alcuni esempi di realizzazione nel Veneto. La terza ed ultima sessione approfondirà i vari aspetti della biodiversità delle foreste di pianura: le azioni per conservarla e migliorarla nelle formazioni relitte e le azioni per una sua corretta ed equilibrata evoluzione nei boschi di nuovo impianto.

VISITA GUIDATA - 3 APRILE 2009

Gli argomenti del convegno saranno approfonditi il giorno successivo, venerdì 3 aprile 2009, con una visita guidata presso il bosco di Bandiziol e Prassaccon, il più grande intervento unitario di ricostituzione di aree boschive di pianura del Veneto (San Stino di Livenza – VE) e presso l’area Amag (Villaverla – VI), quale esempio di nuovo bosco di pianura in zona di risorgive. Un pullman partirà dal piazzale antistante la Corte Benedettina di Legnaro alle ore 8,30. Il rientro è previsto per le 17,30. La visita è realizzata in collaborazione con l’Associazione Forestale del Veneto Orientale. In considerazione del numero limitato di posti a disposizione è obbligatoria la preiscrizione utilizzando il modulo presente nel retro del depliant. La visita si svolgerà al raggiungimento di un minimo di 15 partecipanti.

CODICE INIZIATIVA
86 

PIEGHEVOLE: scarica il pieghevole

MODALITÀ DI ISCRIZIONE:
ENTRO lunedì 30 marzo 2009
.
Compila la scheda di preadesione posta sul retro del pieghevole stesso. Invia la preadesione via fax al n. 049/8293909 del Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica - Veneto Agricoltura, oppure invia la richiesta indicando gli estemi anagrafici all'indirizzo e-mail:
divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org 
Per le iscrizioni on-line compila il modulo (se interessati alla visita guidata scriverlo nel riquadro NOTE)

INFORMAZIONI:
Segreteria organizzativa di Veneto Agricoltura - Settore Divulgazione Tecnica, Formazione Professionale ed Educazione Naturalistica - via Roma 34 - 35020 Legnaro (PD).
Tel. 049/8293920 - Fax 049/8293909
e-mail: divulgazione.formazione@venetoagricoltura.org 

 

SERVIZI OFFERTI DALLA CORTE BENEDETTINA s.r.l.
Ristorazione e Alloggio in camera singola con bagno (pernotto e colazione 42 €) Per informazioni/prenotazioni contattare la Corte Benedettina s.r.l.- www.cortebenedettina.it -  tel. 049/8830779 (ore 10.00 – 16.00 escluso sabato e domenica) -  fax 049/8837105.

 

INDICAZIONI STRADALI:
In auto
Dall’autostrada A4 Milano-Venezia.
Dal casello Padova Est seguire le indicazioni per Piove di Sacco-Chioggia. Lungo la tangenziale proseguire fino alla uscita n°12 “via Piovese”. Al semaforo girare a sinistra oltrepassando Roncaglia e Ponte San Nicolò. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.
Dall’autostrada A13 Padova-Bologna. Dal casello Padova Zona Industriale A13 girare a sinistra, al primo semaforo a sinistra direzione Ponte S. Nicolò. Superata la chiesa di Ponte S. Nicolò girare a sinistra in direzione Piove di Sacco-Chioggia. Al semaforo di Legnaro centro (il secondo semaforo dopo il cavalcavia sull’autostrada A13 Padova-Bologna), girare a destra. Proseguire per circa 100 m; sulla destra, dopo la chiesa, si trova la Corte Benedettina. Seguire le indicazioni per il parcheggio interno lungo via Orsaretto.

In autobus
Dal piazzale della stazione di Padova
partono ogni mezz’ora corse della autolinee SITA, linea 5 destinazione Sottomarina (attenzione non prendere la linea con destinazione Agripolis, che porta ad altra sede di Veneto Agricoltura). Info SITA: tel 049/8206811 www.sitabus.it