Martedì, 16 Luglio 2019 CercaCerca  
Azione Biotech III bis

Approccio biotecnologico per l’individuazione dei fattori caratterizzanti le produzioni casearie DOP e per la difesa della loro tipicità

La tipicità e la qualità dei formaggi DOP e tradizionali sono influenzate da tre importanti fattori: tecnologia di produzione, origine e qualità del latte, microflore naturali derivate dal latte o dalle colture naturali (lattoinnesti o sieroinnesti) tradizionalmente utilizzate nella produzione di questi formaggi. Considerando che la biodiversità delle microflore naturali presenti nei formaggi DOP e tradizionali è un importante fattore di differenziazione e valorizzazione delle produzioni locali, il progetto si è posto i seguenti obiettivi:
1) Messa a punto di metodiche molecolari per lo studio della biodiversità microbica degli innesti naturali impiegati nella produzione di formaggi tradizionali dell’area bellunese al fine di verificare il loro contributo alla tipicità del prodotto e il loro legame con il territorio e la tecnologia di produzione
2) Sviluppo di nuove tipologie di colture starter autoctone derivate dalla liofilizzazione dei lattoinnesti naturali in grado di garantire il mantenimento del patrimonio biologico presente nel latte e di contribuire alle caratteristiche di tipicità e qualità dei formaggi con esse ottenuti.
3) Caratterizzazione genetica e tecnologica dei batteri lattici isolati dai lattoinnesti e individuazione di ceppi con peculiari caratteristiche biotecnologiche
4) Caratterizzazione di batteriofagi attivi verso Streptococcus thermophilus e messa a punto di un nuovo metodo rapido per l'individuazione dei batteriofagi in caseificio.

I risultati del progetto, finanziato dalla Regione Veneto, sono stati presentati in forma di poster al convegno "Ricerca per le biotecnologie nel Veneto: Azione Biotech III bis" organizzato dal CNR-ISIB a Padova il 12 giugno 2010.

Poster download