Giovedì, 22 Agosto 2019 CercaCerca  
Bollettino Colture Erbacee n. 106 del 13 agosto 2012

titolo

HELICOVERPA ARMIGERA: le larve derivanti dal volo di luglio stanno raggiungendo dimensioni tali da causare erosioni visibili sulle piante; è il momento di cominciare a osservare le colture,  particolarmente la soia (primo e   secondo raccolto) in cui la presenza di popolazioni elevate può causare danni notevoli in pochi giorni. Erosioni diffuse da larve in accrescimento possono determinare la necessità di un intervento insetticida in tempi stretti se la coltura è in fase suscettibile.  

 

PIRALIDE:   in campo sono presenti tutti gli stadi della specie; le popolazioni hanno cominciato la chiusura della seconda generazione e stanno iniziando la terza; è in   crescita quindi il rischio di ovideposizioni e presenze elevate su mais di secondo raccolto ed altre colture in piena crescita ove tendono a concentrasi le femmine per ovideporre;

 

MAIS - DIABROTICA: le femmine risultano aver già ovideposto per la gran parte, rendendo inutili eventuali interventi adulticidi. Si ribadisce che in caso di popolazioni elevate l’avvicendamento (rompere la monosuccessione con altra coltura) in tali appezzamenti è la soluzione più efficace che evita la necessità sia di trattamenti contro gli adulti nell’anno sia trattamenti alla semina nell’anno successivo.

   

Si ricorda che, in ogni caso, i trattamenti insetticidi non vanno effettuati in periodo di fioritura. Controllare con attenzione i tempi di carenza dei fitofarmaci in funzione dell’epoca di raccolta prevista.

Per richieste di chiarimento e ricevere i messaggi di allerta sul cellulare chiama il numero 0498293847 o scrivi a bollettino.erbacee@venetoagricoltura.org. Ulteriori informazioni sul sito di Veneto Agricoltura alla pagina dedicata al "Bollettino colture erbacee".

       

       

 

    

 

   piede